Festa di San Nicola e del Vischio
Festa di San Nicola e del Vischio
Trigallia - Associazione Culturale Celtica
Festa di San Nicola e del Vischio
HOME GALLERY STORIA LA FESTA TRADIZIONI SAN NICOLA NEL MONDO CHI SIAMO CONTATTI
Festa di San Nicola e del Vischio
La storia di San Nicola

In Italia lo conoscono tutti come Babbo Natale. Qualcuno lo chiama Papà Natale, forse perché in certe regioni “babbo” è considerato irriverente. Nel resto del mondo i nomi si sprecano: Santa Claus, Father Christmas, Father Frost, Joulupukki, Kris Kringle, Père Noël, Sabdiklos, Sinter Klaas, Weihnachtsmann... Ma dietro questi mille nomi si nasconde la stessa identica figura: un vecchio paffuto e rubicondo, con una candida barba bianca e un inesauribile sacco pieno zeppo di doni. I bambini di tutto il mondo lo amano. Ma anche i più grandi continuano a lasciarsi sedurre dall’espressione paciosa di questo grosso nonno. I pubblicitari, poi, lo adorano: è lui il testimonial più richiesto e gettonato degli ultimi 100 anni.
Non tutti sanno che la figura del rubicondo nonnone è stata ispirata da un santo, amatissimo sia nel mondo cattolico che in quello ortodosso. Parliamo di San Nicola, vescovo di Myra, nato nel III secolo d.C. a Pàtara, città portuale della Lycia (penisola meridionale dell’Asia Minore, l’odierna Turchia).
La devozione popolare gli ha attribuito numerosi miracoli, in buona parte rivolti a fanciulli e giovani ragazze. Per questo, è considerato il “Santo dei bambini”.
In occasione della festa di San Nicola - il 6 dicembre -, in alcuni Paesi europei (Germania, Olanda e, più in generale, nel Nord Europa) si affermò l’usanza di affidare a San Nicola il ruolo di dispensatore di regali ai bambini: secondo la leggenda, il Vescovo si sposterebbe nottetempo in groppa a un cavallo (o a un asino), lasciando dolci e strenne nelle scarpe dei bimbi buoni. In talune tradizioni, San Nicola è visibile in pieno giorno ed è scortato da un losco individuo (il cui nome varia a seconda dei Paesi: Black Pete, Krampus, Père Fouettard…): mentre il Vescovo premia i bambini buoni, il suo “truce” aiutante si occupa dei monelli.
La tradizione dei regali arrivò negli Stati Uniti con gli emigranti olandesi che fondarono New Amsterdam. Il loro Sinter Klaas, in breve tempo, si trasformò in Santa Claus. E il suo arrivo (tradizionalmente legato alla festa del santo) fu fatto coincidere con il Natale. Un ruolo particolarmente incisivo per il Santa Claus americano ebbero gli scrittori Washington Irving e Clement Clarke Moore e i disegnatori Thomas Nast e Haddon Sundblom. Furono loro a delineare il ritratto di Babbo Natale che tutti conosciamo: il vestito rosso bordato di pellicciotto bianco, la slitta volante, le renne, l’ingresso dal camino,la casa al Polo Nord, la fabbrica di giocattoli…
Questa nostra pubblicazione ripercorre tappa dopo tappa la metamorfosi di San Nicola in Santa Claus. Non si tratta di una favola ad uso e consumo dei più piccini (come la maggior parte dei libri e delle pubblicazioni legate a Santa Claus).
Questo numero speciale è una indagine storica, “sociologica” e culturale effettuata consultando centinaia di libri, riviste e siti Internet. Dentro ci sono centomila Santa Claus diversi, antichi e nuovissimi, impregnati di religiosità o di più "sfrontate" velleità commerciali. E ogni lettore potrà trovare il suo preferito.
La vera storia di Babbo Natale
Scarica il Pdf Gratis* | Acquista Online
Discorso di San Nicola di Argenta
Leggi il testo | Ascolta il discorso | Guarda il video
*Tutti i materiali ed i relativi contenuti sono protetti da ©opyright. Pertanto possono esere scaricati e/o utilizzati esclusivamente per uso privato. E' vietato qualsiasi intervento di copiatura, modifica, distribuzione e/o messa a disposizione di terzi, ancorché gratuitamente, cessione a terzi per fini di lucro o per trarne qualsivoglia utilità.
Immagine di Luca Tarlazzi - clicca per ingrandire
© Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici per finalità strettamente connesse al corretto funzionamento del sito stesso e per migliorare servizi ed esperienza di navigazione. Per leggere l'informativa completa clicca qui.
© 3ntini Editore Srl - All rights reserved